Museo di Storia Naturale di Venezia

Museo di Storia Naturale di Venezia

GIARDINI DA SFOGLIARE. Gli erbari storici del Museo di Storia Naturale

Evento

Conferenze, attività e laboratori

Venezia, Museo di Storia Naturale
Sabato 1 ottobre 2016
dalle ore 10 alle 18

Le conferenze sono a ingresso libero su invito, per i laboratori è necessario il biglietto di ingresso al Museo (gratuito per residenti e nati nel Comune di Venezia, su esibizione di un documento di identità).

_

Un’intera giornata dedicata alla conoscenza del ricchissimo patrimonio botanico del Museo di Storia Naturale di Venezia quella in programma sabato 1 ottobre al Fondaco dei Turchi, dalle 10 alle 18. Molte le attività previste, che includono una serie di conferenze e presentazioni ma anche laboratori didattici per i più piccoli. Il tutto prende spunto da un recente lavoro di inventario e revisione dei preziosi erbari storici conservati in Museo.

Le raccolte botaniche del Museo di Storia Naturale, molte delle quali relative al territorio veneziano, sono per la maggior parte collezioni storiche che interessano un arco temporale di tre secoli. Si tratta prevalentemente di erbari ma anche di collezioni di alghe, funghi, licheni, muschi, felci, oltre che di semi, frutti e legni.

Durante la giornata-evento di sabato 1 ottobre saranno esposti tre tomi appartenenti ad altrettante preziose collezioni: l’erbario di Lorenzo Patarol – il più antico tra quelli conservati in Museo – realizzato tra il 1717 e il 1719, che comprende oltre 1.000 campioni disposti sui fogli senza alcun criterio sistematico e talvolta accompagnati da insetti, in particolare farfalle, a scopo decorativo; l’erbario di Bartolomeo Bottari e Stefano Chiereghin, iniziato nella seconda metà del Settecento a partire da piante raccolte nel territorio di Chioggia e lungo la costa veneziana, poi ampliato a più riprese anche con specie esotiche, recentemente acquisito in deposito dal Liceo Foscarini di Venezia e studiato in collaborazione con l’Orto Botanico di Padova.

Infine l’algarium ottocentesco di Giovanni Zanardini consultato ripetutamente da studiosi di tutto il mondo, che comprende circa 2.500 specie di alghe prevalentemente adriatiche ed è impreziosito da alcuni disegni dell’Autore riportanti le parti mancanti o la struttura cellulare dell’esemplare essiccato.

Si potrà inoltre ammirare la mostra Fiori e piante: miti, leggende e simboli dall’Orto Botanico di Padova ai giardini veneziani, che raccoglie una serie di dipinti su stoffa di grandi dimensioni e alcune tele ispirate a motivi floreali realizzate dai corsisti dall’Associazione Anffas Onlus di Venezia nell’ambito del programma educativo-creativoLaboratorio “e” rivolto a persone con disabilità intellettivo-relazionale.

Durante la giornata – organizzata in collaborazione con Wigwam Club Giardini Storici Venezia, un’associazione impegnata nella tutela e valorizzazione degli spazi verdi veneziani – interverrà anche un curatore dell’Orto Botanico di Padova, prestigiosa istituzione che ha concesso il patrocinio all’evento, che racconterà lo storico legame tra la città di Venezia e l’ateneo patavino.

Di seguito il programma dettagliato.

PROGRAMMA

Conferenze (ingresso su invito fino ad esaurimento dei posti disponibili)
ore 10.30:

Mauro Bon, Museo di Storia Naturale

Massimiliano De Martin, Assessore Urbanistica,  Edilizia  Privata, Edilizia Convenzionata, Ambiente, Città Sostenibile del Comune di Venezia

Saluti e presentazione della giornata

Gaspare Licandro, Ricercatore botanico

Storia rocambolesca dell’Erbario Bottari-Chiereghin (XVIII-XIX secolo). Una ricerca storico-botanica tra le biblioteche e gli archivi di Venezia

Rossella Marcucci, Università degli Studi di Padova, Orto Botanico

La Serenissima e la botanica patavina

 

Conferenze (ingresso su invito fino ad esaurimento dei posti disponibili)
ore 15.00:

Raffaella Trabucco e Gaspare Licandro, Museo di Storia Naturale

Le collezioni botaniche del Museo di Storia Naturale di Venezia tra passione e ricerca scientifica

Mariagrazia Dammicco, Wigwam Club Giardini Storici Venezia

Storie di uomini e piante: dall’orto botanico ai giardini pubblici di Venezia

 

Punti espositivi e informativi
Ore 10-18: 

Durante la giornata saranno esposti alcuni preziosi erbari provenienti dai depositi del Museo e una selezione di opere realizzate dai corsisti del Laboratorio-e Coop. Squero/Anffass onlus di Venezia.

Si potranno inoltre avere informazioni sulle attività dell’Associazione Wigwam Club Giardini Storici Venezia e dell’Orto Botanico di Padova.

 

Laboratori
Ore 10-18 per bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni

 

Ore 10.00 e 11.30
Erbario giramondo. Costruire una pressa tascabile da personalizzare
a cura di Chiara Baradello, biologa e guida naturalistico ambientale
Durata 1 ora

Ore 14.30 e 16.00
Osservatori in erba. Esercizi per una botanica immaginaria
a cura di Oreste Sabadin, artista e musicista
Durata 1 ora

 

Prenota i laboratori gratuiti a partire dal 26 settembre 2016 collegandoti a questa pagina (selezionare “famiglie al museo eventi speciali gratuiti”)

Con il patrocinio del Centro di Ateneo Orto Botanico – Università di Padova

wigwam associazione Orto Botanico Padova

 

 

 


 

La giornata è collegata al
Festival dei giardini veneziani. Fra benessere e botanica
7 -10 ottobre 2016, a cura del Wigwam Club Giardini Storici Venezia