Museo di Storia Naturale di Venezia

Museo di Storia Naturale di Venezia

PROGETTO NETCET. Conferenza finale

Evento

Progetto NETCET Il 3 e 4 dicembre p.v. si terrà presso il Palazzo Franchetti a Venezia la conferenza finale del Progetto NETCET: rete per la tutela dei cetacei e delle tartarughe marine nell’Adriatico (www.netcet.eu), di cui il Comune di Venezia è coordinatore con il supporto tecnico del Museo di Storia Naturale di Venezia. Il progetto è stato finanziato dal programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013. Obiettivo del progetto l’individuazione di una strategia comune per la tutela dei cetacei e delle tartarughe

marine in Adriatico. Sui litorali veneti come su quelli di altri regioni adriatiche è infatti frequente il fenomeno dello spiaggiamento di cetacei e tartarughe marine. Per il Veneto i dati nel 2014 parlano di 105 esemplari di tartarughe marine rinvenuti ormai morti in mare o sulle coste e solo 16 per cui è stato possibile attivare un’azione di recupero.

L’Assessore De Martin sarà presente alla conferenza stampa prevista il 3 dicembre p.v. alle ore 13.00 presso il Palazzo Cavalli Franchetti.

All’evento i partner del progetto (12 enti* e Croazia) presenteranno i risultati ottenuti. Molteplici infatti le attività che grazie a NETCET hanno preso avvio in tutto l’Adriatico: monitoraggi aerei o tramite satellite per la raccolta dati sulla distribuzione di queste specie protette, un’Unità di Emergenza per l’intervento in caso di spiaggiamenti di massa oltre a campagne di sensibilizzazione per la tutela di cetacei e tartarughe marine.

A livello locale il progetto ha finanziato la realizzazione di un centro di primo soccorso per tartarughe marine presso l’Istituzione “F. Morosini” al Lido di Venezia; il centro – composto da 3 vasche e un laboratorio equipaggiato con strumenti veterinari di primo soccorso – offrirà ospitalità per 48 ore agli animali rinvenuti feriti o spiaggiati, prima del loro trasferimento in un centro specializzato per il recupero o – se in buone condizioni – del loro rilascio in mare.

All’evento parteciperanno alcuni esperti a livello internazionale, per uno spunto di riflessione sui problemi relativi alla tutela della biodiversità e una visione globale sul caso dell’Adriatico:

  • Roderic Mast, Presidente della Società Oceanica e Co-Presidente alla IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) Gruppo Tartarughe Marine
  • Randall Reeves, Presidente del Gruppo di Specialisti all’IUCN
  • Giuseppe Notabartolo di Sciara, co-presidente della Task Force IUCN – Aree protette per mammiferi marini
  • Vedran Nikolić, Funzionario della Commissione Europea, Direzione Generale Ambiente. La seconda giornata dell’evento, sarà di particolare interesse per città e regioni; saranno infatti presentate le strategie elaborate in seno al progetto per migliorare la tutela di cetacei e tartarughe marine in Adriatico.

I partner del progetto presenteranno poi i loro contributi per l’elaborazione o la revisione di Piani d’Azione Nazionali a favore di cetacei e tartarughe marine. Infine una carrellata di buone pratiche messe in atto dalle città membro delle NETCET city network.