Museo di Storia Naturale di Venezia

Museo di Storia Naturale di Venezia

Elenco specie

Ficopomatus enigmaticus

Per consultare tutte le schede di approfondimento in ordine alfabetico clicca qui.

 

Ficopomatus enigmaticus (Fauvel, 1923) (Annelida, Polychaeta, Serpulidae)

 

Descrizione
Anellide tubicolo, comunemente noto come Mercierella, che costruisce ammassi calcarei anche di notevoli dimensioni. Tubi generalmente riuniti in ammassi, fragili, cilindrici o semicilindrici, con numerose strie trasversali (figg. 1-2). Colorazione biancastra, branchie verdastre a bande brune; opercolo marrone e spine nerastre. Dimensioni: i tubi possono superare i 50 mm di lunghezza.

Provenienza e diffusione in Mediterraneo e Laguna di Venezia
Specie cosmopolita di acque temperate il cui areale di provenienza sembra identificabile nelle zone temperate della provincia australiana, dato che le segnalazioni tropicali dell’Oceano Pacifico e Indiano sembrano in realtà riferirsi ad una specie diversa (Zibrowius, 1983). E’ giunta in Europa probabilmente durante il primo periodo bellico, venendo segnalata quasi contemporaneamente nel porto di Londra e nel Nord della Francia (Fauvel, 1923; Monro, 1924).
In Italia è distribuita in tutti i mari, ma in particolare nelle lagune nord-adriatiche (dati non riportati in cartografia).
La prima segnalazione per il Mediterraneo non è nota; quella per la Laguna di Venezia è di Fauvel (1938) e riguarda un rinvenimento del 1934, anche se la data di reale introduzione rimane difficilmente identificabile. Un rinvenimento di poco successivo risale al 2 settembre 1936 (collezione Ninni, Museo di Storia Naturale di Venezia; dato inedito).

Ecologia e biologia
Ficopomatus enigmaticus è una specie caratterizzata da ampia valenza ecologica, capace di sopportare variazioni termiche comprese fra 0 e 35 °C, oscillazioni aline fra il 5‰ ed il 55‰ e variazioni di pH fra 4 e 9, trovando quindi habitat ideale in ambienti estuarini e lagunari caratterizzati da acque salmastre e presenza di substrati solidi di varia natura. Possiede tuttavia un ambiente preferenziale che è rappresentato da acque polialine o oligoaline e temperature superiori ai 18°C, condizioni nelle quali si riproduce.
In alcune aree della Laguna di Venezia questa specie riesce a crescere molto velocemente, in colonie molto fitte, fino a creare vere e proprie formazioni organogene (Mizzan, 1999).

Bibliografia
FAUVEL P., 1923. Un nouveau Serpulien d’eau saumatre, Merceriella enigmatica, n. g., n. sp. Bull. Soc. Zool. France 47: 424-430.
FAUVEL P., 1938. Anellida Polychaeta della Laguna di Venezia. R. Com. Talass. It., Mem. CCXLVI: 1-27.
MIZZAN L., 1999. Le specie alloctone del macrozoobenthos della Laguna di Venezia: il punto della situazione. Boll. Mus. civ. St. Nat. Venezia, 49: 145-177.
MONRO C.C.A., 1924. A serpulid polychaete from London docks (Merceriella enigmatica). Ann. Mag. Nat. Hist., (9) 13: 155-159.
ZIBROWIUS H., 1983. Extension de l’aire de répartition favorisée par l’homme chez les invertébrés marins. Oceanis 9 (4): 337-353.

 

Per consultare tutte le schede di approfondimento in ordine alfabetico clicca qui.