Museo di Storia Naturale di Venezia

Museo di Storia Naturale di Venezia

Elenco specie

Rhithropanopeus harrisi

Per consultare tutte le schede di approfondimento in ordine alfabetico clicca qui.

 

Rhithropanopeus harrisi (Gould, 1841) (Crustacea, Decapoda, Panopeidae)

Crostaceo decapode proveniente dalle coste atlantiche nordamericane, segnalato per la prima volta in Mediterraneo nel 1994, per il Delta del Po, e recentemente rinvenuto anche nella Laguna di Venezia.

Descrizione
Carapace di forma subovale con quattro denti antero-laterali. Colorazione bruno-verdastra diffusa, talvolta con macchie nerastre sulla superficie dorsale; parti inferiori più chiare, così come le estremità delle appendici (figg. 1-2). Dimensioni: lunghezza del carapace fino a 2 cm.

Provenienza e diffusione in Mediterraneo e Laguna di Venezia
Rhithropanopeus harrisi è diffuso lungo le coste atlantiche del nordamerica, dal Golfo del Messico al Canada. La prima segnalazione in Europa risale al 1874, in Olanda (Maitland, 1874; Marchand & Saudray, 1971), da dove la specie si è gradualmente diffusa nelle acque costiere salmastre di baie, porti ed estuari con salinità fino all’1‰; l’espansione è proseguita sulle coste della Germania (Schubert, 1936), nel 1951 su quelle polacche (Pautsch et al., 1969), nel 1953 in Danimarca (Wolff, 1954), nel 1955 in Francia (Marchand & Saudray, 1971), nel 1988 in Portogallo (Morgan et al. In: Goncalves et al., 1995) e nel 1991 in Spagna (Cuesta Mariscal et al., 1991). Un secondo centro di diffusione sembra essere stato costituito dal Mar Nero, nelle cui acque lagunari si è diffuso probabilmente nello stesso periodo della colonizzazione delle coste Europee Orientali.
La specie è stata rinvenuta per la prima volta nel Mediterraneo nel 1994, in una stazione interna al Delta del Po (Biotopo Bonello), nella zona detta “Sacca di Scardovari”, costituita da un bacino chiuso utilizzato per l’allevamento del gambero giapponese o mazzancolla Penaeus japonicus Bate, 1888 (Mizzan & Zanella, 1996). È presente anche nelle acque costiere salmastre della costa emiliano-romagnola, da Goro a Cesenatico (Fabbri & Landi, 1999); nel 1998 è stata rinvenuta nella Laguna di Marano, Alto Adriatico (dato inedito).
Nel 2002, nel corso di una ricerca appositamente condotta, sono stati raccolti 11 esemplari di R. harrisi in due diverse aree della Laguna di Venezia (Mizzan, 2005).
Probabilmente la specie è stata introdotta mediante trasporto delle fasi larvali (Bacescu, 1967) o importata accidentalmente al seguito degli allevamenti di bivalvi.

Ecologia e biologia
Specie euriecia, colonizza con successo biotopi a medio/bassa salinità con notevoli escursioni termiche. Le due aree della laguna di Venezia dove è stata rinvenuta sono entrambe caratterizzate da bassi tenori alini; pur non escludendo possibili aumenti nell’abbondanza, attualmente piuttosto scarsa, non si ritiene probabile una sua maggiore distribuzione in laguna se non a seguito di profonde alterazioni ambientali (Mizzan, 1999, 2005; Mizzan et al., 2005). È stata ampiamente utilizzata negli studi fisiologici a causa della sua elevata tolleranza ad ampi intervalli di salinità e della sua abbondanza negli habitat salmastri della costa atlantica americana.

Bibliografia
BACESCU M.C., 1967. Fauna Republicii Socialiste Romania. Crustacea Decapoda. Editura Academiei Republicii Socialiste Romania, vol. 4 (9): 1-135.
CUESTA MARISCAL J.A., GARCIA-RASO J.E., GONZALES GORDILLO J.I., 1991. Primera citas de Rhithropanopeus harrisii (Gould, 1841) (Crustacea, Decapoda, Brachyura, Xanthidae) en la Paninsula Ibérica. Bol. Inst. Esp. Oceanogr., 7: 149-153.
FABBRI R., LANDI L., 1999. Nuove segnalazioni di molluschi, crostacei e pesci esotici in Emilia-Romagna e prima segnalazione di Corbicula fluminea (O.F. Müller, 1774) in Italia (Mollusca Bivalvia, Crustacea Decapoda, Osteichthyes Cypriniformes). Quad. Studi Nat. Romagna, 12: 9-20.
GONCALVES F., RIBEIRO R., SOARES A.M.V.M., 1995. Laboratory study of effects of temperature and salinity on survival and larval development of a population of Rhithropanopeus harrisii from the Mondego River estuary, Portugal. Marine Biology, 121: 639-645.
MAITLAND R.T., 1874. Naamlijst van Nederlandsche Schaaldieren. Tijdschr. Nederl. Dierk. Ver., 1: 228-269.
MARCHAND J., SAUDRAY Y., 1971 Rhithropanopeus harrisii Gould tridentatus Maitland (Crustacé-Decapode, Brachyoure), dans le réseau hydrographique de l’ovest de l’Europe en 1971. Bull. Soc. Linnéenne Normadie, 102: 105-113.
MIZZAN L., 1999. Le specie alloctone del macrozoobenthos della Laguna di Venezia: il punto della situazione. Boll. Mus. civ. St. Nat. Venezia, 49: 145-177.
MIZZAN L., 2005. Rhithropanopeus harrisii (Gould, 1841) (Crustacea, Decapoda, Panopeidae) ed Eriocheir sinensis H. Milne Edwards, 1854 (Crustacea, Decapoda, Grapsidae): due nuovi granchi esotici in laguna di Venezia. Boll. Mus. civ. St. Nat. Venezia, 56: 89-95.
MIZZAN L., ZANELLA L., 1996. First record of Rhithropanopeus harrisii (Gould, 1841) (Crustacea, Decapoda, Xanthidae) in the Italian waters. Boll. Mus. civ. St. Nat. Venezia, 46: 109-122.
MIZZAN L., TRABUCCO R., TAGLIAPIETRA G., 2005. Nuovi dati sulla presenza e distribuzione di specie alloctone del macrozoobenthos della laguna di Venezia. Boll. Mus. civ. St. Nat. Venezia, 56: 69-88.
MORGAN S.G., GOY J.W., COSTLOW J.D.J.R., 1988. Effect of density, sex ratio, and refractory period of spawning of the mud crab Rhithropanopeus harrisii in the laboratory. J. Crustacean Biol., 8: 245-249.
PAUTSCH F., LAWINSKI L., TURBOYSKI K., 1969. Zur Okologie del Krabbe Rhithropanopeus harrisii (Gould) (Xanthidae). Limn., 7: 63-68.
SCHUBERT K., 1936. Pilumnopeus tridentatus Maitland, eine neue Rundkrabbe in Deutschland. Zool. Anz., 116: 320-323.
WOLFF T., 1954. Occurence of two East American species of crabs in European waters. Nature, 174 (4421): 188-189.

 

Per consultare tutte le schede di approfondimento in ordine alfabetico clicca qui.